Gianni Maroccolo – Alone Vol. III – Palude – LP/CD

1 - Autore: Gianni Maroccolo
2 - Titolo: Alone Vol. 3
3 - Etichetta: Contempo Records
4 - Formato: LP / CD
5 - Paese: Italia
6 - Anno: 2019
7 - Genere: Electronic Experimental Krautrock
8 - Stile: Alternative Rock Experimental
9a - Condizioni Media: Mint
9b - Condizioni Cover: Mint
CAT:C01034LP
Note:Gatefold sleeve w/ 12-pages booklet / Postcard insert / PVC bag w/ sticker

15,0022,00

COD: C01034LP Tag: , , , , :   Gatefold sleeve w/ 12-pages booklet / Postcard insert / PVC bag w/ sticker

Terzo appuntamento con il disco perpetuo di Gianni Maroccolo: il Volume III di Alone (sottotitolo: Palude) pubblicato il 17 dicembre 2019, un anno esatto dopo il Volume I. La collana si avvale del contributo delle illustrazioni e dell’artwork di Marco Cazzato e dei racconti di Mirco Salvadori. A Lorenzo “moka” Tommasini sono stati affidati post-produzione sonora e mastering. La supervisione è di Alessandro “Tozzo” Nannucci.
Il Volume III affronta il tema della violenza contro i più deboli, in particolare donne e bambini. L’animale scelto per questo capitolo è la libellula, figura dal forte significato simbolico. Questo insetto leggiadro ed elegante porta con sé significati profondi. Nella cultura occidentale, è simbolo di equilibrio, pace e libertà. La palude è l’habitat naturale della libellula. L’insetto ha origini umili: nasce nel fondo fangoso di uno stagno, dal quale evade trasformandosi in un animale alato in grado di staccarsi da terra. La libellula rappresenta la trasformazione, la ricerca della verità e la transizione dall’infanzia all’età adulta. La sua vita è caratterizzata da due stadi distinti, ancorché connessi tra loro. Per questo il Volume III è suddiviso in due parti, come due atti di un’opera. Vari temi identificano le scene, che suscitano emozioni contrastanti. Dopo una breve ouverture, si dipanano i due movimenti. Due gli artisti ospiti del Volume III: Luca Swanz Andriolo recita il testo di Nina Maroccolo “Non possiedo nome eppure m’invadono tutti”. Ne scaturisce una meditazione introspettiva e caratterizzata da momenti di rara emotività.

Svuota